| HOME | Contatto | LOGIN   Invia Link tramite Email   Stampa   
Struttura organizzativa
Come funziona il servizio associato

La pratica di competenza dello Sportello Unico Imprese dell’Olgiatese deve essere preferibilmente inoltrata alla struttura. E’ consentita, con le modalità preventivamente concordate con lo Sportello, la consegna al Comune associato che in tal caso provvede alla trasmissione della pratica allo Sportello.

Lo Sportello Unico Imprese immette i dati relativi alla pratica nel software gestionale e la “pre-istruisce” al fine di verificarne la procedibilità, tenuto conto degli aspetti che dovranno essere esaminati da ogni ufficio e/o Ente competente coinvolto nel procedimento.

Se la pratica è procedibile viene avviato il procedimento amministrativo, che è “unico”, in quanto può contenere più procedimenti, chiamati “endoprocedimenti”. Diversamente, qualora la pratica non sia procedibile, per esempio, per carenza documentale, il procedimento è concluso con comunicazione formale, previa richiesta di regolarizzazione della stessa in tempi brevi.

La pratica completa è trasmessa al Comune territorialmente competente e agli Enti terzi (Asl, Arpa, VV.F, ecc.) per l’espressione del parere tecnico.  

Il procedimento si conclude, nel caso di procedimento semplificato, con l’emissione di un provvedimento, titolo unico per la realizzazione dell’intervento richiesto, che comprende anche eventuali atti endoprocedimentali rilasciati da altre Amministrazioni. Contrariamente, qualora una delle Amministrazioni interessate si pronunci negativamente, il procedimento si conclude a cura dello Sportello Unico Imprese con trasmissione della pronuncia negativa.

I rapporti di collaborazione tra uffici dei comuni associati e struttura Sportello Unico Imprese sono definiti, oltre che dalla Convenzione per la gestione del servizio, dal Regolamento per il funzionamento dello stesso.

La collaborazione con gli Enti terzi, infine, è regolata in alcuni casi (ASL, ARPA, VV.F) da specifiche convenzioni, oltre che dal D.P.R. 160/2010 e s.m.i; negli altri casi soltanto dalle previsioni del citato decreto.

Dal giorno 07 gennaio 2015, in ottemperanza all’art. 2, comma 2, del D.P.R. 160/2010 e s.m.i., le domande, le dichiarazioni, le segnalazioni e le comunicazioni concernenti tutte le attività di competenza dello Sportello ed i relativi elaborati tecnici e allegati, dovranno essere presentati esclusivamente in modalità telematica, ovvero devono essere una collezione di file che rappresentano modelli (o moduli) e documenti.

 

I SUAP sono tenuti, ex DPR 160/2010, ad indicare sul portale Impresainungiorno e sul proprio sito le modalità scelte per la compilazione delle pratiche, dando evidenza dei sistemi o delle piattaforme adottate (software proprietario, infocamere o MUTA).

 

Ogni istanza inoltrata con piattaforme differenti da quelle scelte dal SUAP non potranno acquisire efficacia.

 

Il SUAP dell’olgiatese ha individuato il portale “www.impresainungiorno.gov” quale piattaforma per la presentazione delle istanze telematiche.

 

Solo previo accordo e per alcune tipologie di pratiche edilizie, potrà essere valutata la possibilità di acquisire documentazione cartacea, che comunque dovrà essere depositata preventivamente tramite la procedura telematica.

Sportello unico imprese dell’Olgiatese | Municipio di Olgiate Comasco | Via Roncoroni n. 7 | Tel. 031 990739 | P.I. e C.F. 00417080132
  | Alto contrasto | Caratteri normali | Caratteri grandi | Cookie Policy |   Invia Link tramite Email   Stampa   
ATTENZIONE: I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Proseguendo con l'utilizzo del sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni